La cucina

CUCINA TIPICA - ROTTEZZIA RISTORANTE
La tipicità locale è la nostra arma vincente. Abbiamo inserito nel menù la nostra identità, chi siamo, da dove veniamo e cosa vogliamo lo raccontano i nostri piatti. E' un vero e proprio attaccamento alle radici. La cucina di mamma Loredana è semplice e genuina, segue l'offerta di ogni stagione nel pieno rispetto del territorio. Il gusto e i sapori proposti rievocano piacevoli ricordi, un tuffo nel passato anche grazie alla magia delle grotte.

Sono molte le proposte del nostro menù.
La panzanella, amata anche oltreoceano, è tra gli antipasti più richiesti. La forma più semplice e povera era fatta di solo pan bagnato, condito con olio, sale, aceto e basilico. Alcuni contadini erano soliti accompagnare questa pietanza con una cipolla bianca.

Pasta e pane rigorosamente fatti in casa.
Gli gnocchi col ferro sono un tipico piatto sorianese, la ricetta si tramanda da generazioni. Di semplice acqua e farina, sono lavorati uno ad uno con un antico ferro che ogni casa del paese conserva gelosamente, li proponiamo al ragù o ai funghi porcini.
Lo spaghetto alla chitarra cacio e pepe è uno dei piatti più antichi e semplici della cucina povera. I pastori portavano nelle loro borse, pezzi di pecorino stagionato, sacchette di pepe nero e pasta essiccata.
La scelta degli alimenti non era casuale: il pecorino si manteneva a lungo; il pepe era un alimento che li aiutava a proteggersi dagli intensi freddi delle notti; la pasta forniva un notevole apporto di carboidrati e calorie.

Ci amano per l'ampia proposta di zuppe, tradizionali e stagionali: in Ottobre la zuppa di ceci e castagne e la vellutata di zucca gialla.
Molto rinomata l'acquacotta, un tempo piatto unico per i contadini. All'aperto si lasciavano cuocere a lungo le erbe raccolte nella campagna, insieme alle patate, insaporite con l'odorosa mentuccia, l'aglio e qualche pomodoro. Sul fondo del piatto veniva sistemato il pane casareccio a fette o stozzato con le mani, insieme alla zuppa si serviva a seconda della disponibilità un pezzo di baccalà o un uovo. Nella nostra versione l'ingrediente cardine è il finocchietto selvatico, che insieme alle patate, ai pomodori a pezzi e ad una buona dose di pecorino, del pane raffermo, un uovo in camicia a richiesta, ne fanno uno dei piatti più celebri del ristorante.

Anche per i secondi seguiamo le ricette dei nostri avi, Mamma Loredana, memore del pollo alla cacciatora della sua nonna, del coniglio in salmì, o ancora lo stufato di manzo con castagne, i "fagioli con le cotiche" e la trippa, propone quelli che allora erano i piatti della Domenica.

Primi piatti tipici Tagliere di salumi e formaggi Spaghetto alla chitarra cacio e pepe

Dolci tradizionali e casarecci

Per i dolci ci affidiamo a Valentina. Dolci tradizionali e casarecci con le nocciole o con le castagne che sono i prodotti del nostro territorio, ma anche classici.

Ama inoltre creare e sperimentare: dalle uova e lo zucchero infiniti modi di
delizie, la sua proposta è volta a diffondere i sapori di bambina da una parte, è le sue scoperte nel campo dall'altra.

Prenota la tua esperienza

Un momento che non è solo un piacevole pasto: a Rottezzia un pranzo o una cena non si riducono al semplice

 “mangiar fuori”. 

Coccolati con cura e dovizia dei particolari, i nostri clienti vivono un'esperienza unica tra ricette genuine, bere di alta qualità, un luogo incredibile dove trascorrere il tempo dedicato ai piaceri del palato...


Tel. 0761.749022

Magia e storia

Contatti

Torna su